area pazienti

Storie di pazienti

Foto le vostre storie

Infine la luce

Sono Daniel, un ragazzo di 32 anni a cui nel 2010 è stato diagnosticato per la prima volta un Linfoma di Hodgkin al quarto stadio avanzato.

Dopo sei cicli di chemioterapia potentissima sono guarito, ma ho avuto la prima recidiva dopo un anno e mezzo, nel 2012, curata con altra chemioterapia e successivo autotrapianto di cellule staminali.

Dopo un altro anno e mezzo ho avuto la seconda recidiva, riscontrando la malattia per la terza volta nel 2014: ho effettuato prima una terapia a base di anticorpi monoclonali che non ha funzionato, quindi radioterapia.

Nel frattempo ho avuto problemi sia fisici, con complicanze e postumi causati dalle varie terapie pesanti, che sentimentali, dovuti alla difficile relazione a distanza con la mia ex fidanzata ceca (un periodo di poco più di due anni, molto complesso).

Sono stato poi avviato ad eseguire un trapianto di midollo allogenico con un donatore compatibile al 100% con del residuo di malattia ancora presente, fra molte incertezze.

Le settimane in camera asettica sono state molto pesanti, ho sofferto moltissimo, ma alla fine la notizia della guarigione è arrivata.

Da quel momento la mia vita è cambiata, ho avuto notevoli e rapidi miglioramenti e sono tornato ad una vita bellissima e colma di soddisfazioni.

Ho ricominciando sia a lavorare che a giocare a basket agonistico, sport che avevo interrotto a causa della lunga malattia.

Ho deciso di raccontare la mia storia per essere di conforto e supporto ai malati che si trovano a vivere il difficile percorso che ho vissuto, in un libro autobiografico uscito a fine settembre 2017, intitolato “Infine la luce” e realizzato mediante una piattaforma digitale.

Parte del ricavato della vendita del libro verrà devoluta  all'AIL di Trieste e Udine, le Sezioni locali che mi hanno seguito ed aiutato durante i periodi di terapia, risultando determinanti nel mio recupero complessivo.

Il libro si può acquistare cliccando qui.

Daniel

0
0
0
s2sdefault