area pazienti

Il mio cammino verso la guarigione da una LLA

 

Leucemia Linfoblastica Acuta


Ho 28 anni e nel giugno 2015 scoprì di avere la leucemia linfoblastica acuta. Fu un colpo duro per me perché non sapevo cosa mi aspettasse, ero stato catapultato in un mondo che non conoscevo e che mi spaventava. Feci 6 cicli intensi di chemio terapia e l’8 gennaio 2016 fu il giorno della mia rinascita, il giorno della mia nuova vita: arrivò il trapianto di midollo osseo da donatore esterno. È solo grazie a questa persona se io sono ancora qui.

Da quel momento in poi è andata sempre per il meglio sia fisicamente che psicologicamente, ed è stato cosi per due anni e mezzo. Quando pensavo di esserne uscito, mi ricrollò il mondo addosso: i medici mi dissero che la leucemia era ritornata, più aggressiva di prima e che dovevo ricominciare tutto da capo. Per me è stato peggio della prima volta perche sapevo tutto quello che mi aspettava, dagli effetti indesiderati delle chemio ai giorni e mesi di ospedale.

Perciò da maggio 2018 ricomincio il mio cammino verso una via d’uscita. Feci sei cicli di chemio associate ad un anticorpo monoclonale e questa terapia sperimentale risultò da subito valida. Adesso sto bene anzi benissimo direi, ho ripreso in pieno tutte le attivitá che facevo e mi godo la vita giorno per giorno apprezzando anche le piccole cose. Un grazie va a tutto il personale medico che mi ha sempre trattato così bene, a loro devo tutto. E anche alla mia famiglia che non mi ha lasciato mai solo. E a voi lascio questa piccola parte della mia storia.

Edoardo



0
0
0
s2sdefault