English Flag icon

Policy AIL

Foto aziende

POLICY AIL
COLLABORARE CON L’AIL SIGNIFICA CONDIVIDERE I VALORI ETICI FONDAMENTALI.


Diventare un’azienda partner significa intraprendere un percorso di responsabilità sociale d’impresa.
Pertanto, nella valutazione delle partnership verranno presi in considerazione alcuni specifici criteri.

AIL pone al centro delle sue attività il malato e la sua famiglia, nel totale rispetto della persona
e della dignità umana.

I CRITERI CHE FONDANO E GUIDANO L’ATTIVITÀ DELL’ASSOCIAZIONE SONO:

  • Serietà e coerenza nell’informazione medico-scientifica e nella comunicazione
  • Efficienza nell’attività di raccolta dei fondi e trasparenza nella loro destinazione
  • Valorizzazione e rispetto dei volontari
  • Efficacia nel raggiungimento degli obiettivi espressi nella mission

Collaborare con AIL significa condividerne i valori etici fondamentali e operare secondo i principi di responsabilità sociale di impresa.

PER AIL, QUINDI, È FONDAMENTALE CHE I PROPRI PARTNER:

  • Condividano valori, principi e comportamenti aziendali vicini a quelli dell’Associazione
  • Abbiano marchi che godano di buona reputazione presso il grande pubblico
  • Abbiano pregresse esperienze di collaborazione con altri enti no profit
  • Attivino collaborazioni che possono aggiungere valore al marchio dell’Associazione

Inoltre, pur partendo dal presupposto che ogni caso è diverso da un altro e necessita di
un’analisi specifica, AIL ritiene di escludere a priori partnership con aziende le cui attività sono incompatibili con la propria missione.

A TITOLO ESEMPLIFICATIVO E NON ESAUSTIVO, QUANDO:

  • Producono o commerciano armi e operano nel settore estrattivo
  • Producono o commerciano tabacco. Le attività di queste aziende danneggiano direttamente la salute delle persone risultando palesemente in conflitto con la mission AIL
  • Occupano manodopera minorile o, più in generale, non rispettano le indicazioni della dichiarazione della International Labour Organization (ILO)
  • Danneggiano l’ambiente
  • Operano nell’illegalità

Qualora esistessero elementi tali da determinare una collaborazione come “non opportuna”, AIL
si impegna a documentare tale decisione e ad aprire un confronto con l’azienda su tale decisione.
L’obiettivo è quello di valorizzare al massimo le scelte di impegno virtuoso delle imprese e di promuovere una presenza etica nel proprio mercato.

Alle imprese con le quali AIL intende intraprendere una collaborazione, potrà venir richiesta l’adesione
formale ai valori della Associazione a intraprendere un percorso di CSR coerente

0
0
0
s2sdefault