manifestazioni

Tossicità

Il trapianto autologo è oggi una procedura relativamente sicura se eseguita in centri specializzati. Il miglioramento della terapia di supporto e della conoscenza dei principali effetti collaterali dei regimi di condizionamento, ha permesso negli ultimi anni di ridurre notevolmente le complicanze e la mortalità legata alla procedura (nota come Transplant Related Mortality, TRM). Tuttavia, il trapianto autologo di CSE rimane gravato da una certa tossicità e una mortalità (TRM), legata principalmente alle possibili complicanze infettive, che attualmente, almeno in centri che effettuino questa procedura in maniera routinaria, si verifica in  una percentuale non superiore al 2-3%.

Le più comuni complicanze in corso di trapianto autologo sono:

  • Mucosite del cavo orale e del tratto gastroenterico;
  • Infezioni batteriche;
  • Riattivazioni virali (es. Cytomegalovirus);
  • Cistite emorragica;
  • Tossicità epatica e malattia veno-occlusiva;
  • Tossicità polmonare con distress respiratorio;
  • Insufficienza multi organo.
0
0
0
s2sdefault