Ciao Paola, la tua vita contro le leucemie

ail siena

 Paola Celli Corsini con il grande team di Siena AIL e dell’Ematologia, sempre uniti

Se ne va un pezzo di cuore e un pezzo della nostra storia. È con profonda commozione che tutti noi dell’AIL partecipiamo al cordoglio dei familiari per la scomparsa di Paola Celli Corsini, presidente di AIL di Siena.

Per oltre 20 anni hai rappresentato il motore dell’associazione ed il tuo impegno è stato un esempio per tutti i soci e volontari che hanno messo a disposizione il proprio tempo per raggiungere i grandi traguardi prefissati dalla Sezione.

“Abbiamo perso un punto di riferimento, una compagna di viaggio, un’amica. Non dimenticheremo il nostro presidente e ci impegneremo ogni giorno seguendo il suo esempio”, dicono i consiglieri di amministrazione.

Prima come tesoriera, poi come vice presidente ed infine come presidente, la sua figura ha sempre guidato, con generosità, i passi di Siena AIL, promuovendo l’immagine dell’associazione in molte iniziative pubbliche e nei momenti di condivisione tra soci e volontari. La sua costante presenza ha facilitato la gestione della casa di accoglienza “Il Bucaneve” aperta ai malati ematologici e ai loro familiari ed ha rafforzato il legame naturale tra l’associazione e l’Ematologia. Durante un’intervista al nostro giornale “Destinazione Domani” proprio a proposito della Casa AIL ci diceva: “La casa abbiamo voluto chiamarla ‘Il Bucaneve’ perché rappresenta il fiore forte che per vivere e vedere il sole deve farsi spazio tra la neve; un po’ come i nostri pazienti che per guarire devono lottare tra mille difficoltà”.

Grazie di tutto Presidente, ti porteremo sempre nel nostro cuore.

0
0
0
s2sdefault

Fai viaggiare la solidarietà

Assistenza pazienti ematologici

La diagnosi di una Leucemia, di un Linfoma, di un Mieloma ha sempre un forte impatto sulla vita del paziente e dei suoi familiari. Oltre allo sconvolgimento di carattere emotivo, il malato deve anche affrontare una serie di difficoltà pratiche, non ultime quelle legate ad un’eventuale mobilità sanitaria.

Sono numerosi, infatti, i pazienti che devono spostarsi dal luogo di residenza per raggiungere centri ematologici altamente specializzati, soprattutto pediatrici, necessari per esempio nei casi di resistenza alle terapie. Si tratta di viaggi spesso complicati ed onerosi, tra regioni anche molto distanti tra loro.

AIL sostiene da anni la mobilità sanitaria dei pazienti ematologici verso i centri di cura, anche grazie ai programmi solidali delle aziende.

AIL E I VIAGGI SOLIDALI

Il programma Viaggi solidali è stato reso possibile nel corso degli anni grazie al contributo proveniente dalle aziende.

  • Fino al 2014 il programma di Alitalia dava la possibilità ai clienti di donare le proprie miglia all’Associazione.
  • Nel 2015/2016 l’azienda Generali Italia ha scelto l’AIL come beneficiaria del progetto “Io Viaggio Solidale”: i dipendenti hanno viaggiato in seconda classe anziché in prima, permettendo così di destinare la differenza risparmiata alla mobilità sanitaria di AIL.
  • Nel 2018 i dipendenti di Bristol-Myers Squibb di tutta Europa hanno percorso oltre 3.600 km in bicicletta, uniti per raccogliere fondi a favore di AIL e di altre Associazioni europee impegnate a sostenere la ricerca sul cancro e i progetti di supporto dei pazienti oncologici e delle loro famiglie.
  • Nel 2020 il progetto  è sostenuto da l’8x1000 Tavola Valdese. Grazie al contributo, oltre 500 pazienti, in un momento di difficoltà dovuto alla malattia, hanno potuto spostarsi per ricevere cure specialistiche senza doversi fare carico anche delle ingenti spese di viaggio, che non sono garantite dal nostro welfare. 
  • Nel 2021 il progetto prosegue grazie alla collaborazione con CRAI. Grazie ad un accordo con AIL, 2000 punti vendita canale food e del canale drug hanno dato la possibilità di fare una donazione di un euro in aggiunta al costo della spesa. I proventi sono tutti destinati a sostenere i viaggi solidali.

 

0
0
0
s2sdefault

Vota l'AIL nell'iniziativa "Il Mio dono"

logo ilMioDono

Da oggi è possibile sostenere l’AIL con un semplice click grazie a IlMioDono.it, l'iniziativa avviata da UniCredit, per sostenere concretamente le attività svolte da associazioni no profit.
Fino al 18 Gennaio 2016, esprimendo il tuo voto, puoi contribuire a rendere sempre più efficace l’Assistenza domiciliare dell’AIL.

Vota e fai votare l'AIL!

Un click che fa la differenza!

Con il tuo voto puoi aiutare l'AIL a ricevere una parte della donazione di 200.000€ offerta da Unicredit a ilMioDono.

Fai la differenza con un click e sostieni AIL Onlus!

0
0
0
s2sdefault

Fabbrica del sorriso per AIL

visual Fabbrica del sorriso 2017 banner 01

 

PROSEGUE PER TUTTO IL 2017 LA CAMPAGNA PER LA LOTTA AI TUMORI INFANTILI

Per dare continuità all’importante lavoro iniziato lo scorso anno, Fabbrica del Sorriso 2017 ha scelto di proseguire con la campagna di raccolta fondi e di comunicazione sociale in favore della lotta ai tumori infantili.

Grazie alla generosità degli italiani nel 2016 sono stati raccolti ben 2.915.000 euro, ma c’è ancora molto da fare per combattere questa terribile malattia che sembra non risparmiare neppure i più piccoli.

AIL verrà coinvolta nel progetto di ampliamento del servizio di cure domiciliari. L'Associazione ha messo in campo la più grande rete di Assistenza Domiciliare Ematologica esistente in Italia, anche in ambito pediatrico. Questo risultato è stato raggiunto grazie all’importantissimo sostegno di Mediafriends che nel corso degli anni ha permesso di finanziare e favorire l’erogazione del servizio di cure pediatriche a domicilio svolto da équipe altamente specializzate in collaborazione con AIEOP - Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica.

I bambini  hanno bisogno del calore della propria casa, dei giochi e dei propri affetti più di chiunque altro. L’assistenza domiciliare è il modo più efficace per migliorare la loro qualità di vita e aiutarli a lottare al meglio contro la malattia. Inoltre, proseguendo in casa le terapie iniziate in reparto, si riducono eventuali complicanze cliniche e in ultimo i costi del Servizio Sanitario Nazionale. 

 

Mediafriends - Associazione onlus dI MONDADORI, MEDUSA E Mediaset

visual Fabbrica del sorriso 2017

Mediafriends promuove eventi finalizzati alla raccolta di risorse da destinare alla beneficenza e al finanziamento di progetti di solidarietà sociale. 

Nata nel 2003 ha raccolto nel corso di 14 anni più di 70 milioni di euro che hanno consentito a 150 associazioni di realizzare oltre 264 progetti di solidarietà in Italia e nel mondo. 

Giunta alla sua quattordicesima edizione, Fabbrica del Sorriso anche quest’anno ha contato su due ampie finestre televisive e radiofoniche, in onda sulle Reti Mediaset: dal 12 al 26 marzo e dal 15 al 29 ottobre, quando è stato reso attivo l’SMS solidale 45522.

Oltre ad AIL sono coinvolte nella raccolta fondi: 

  • AIRC per la ricerca
  • Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer Onlus per la cura in ospedale
  • Make-A-Wish Italia Onlus per il miglioramento della qualità della vita dei pazienti

 

INIZIATIVE 

Nel corso del 2017 una serie di eventi distribuiti su tutto il territorio nazionale saranno finalizzati a promuovere la raccolta fondi:

  • dall'11 febbraio al 18 giugno si è svolta la mostra Art Dèco – Gli Anni Ruggenti in Italia allestita presso i Musei San Domenico di Forlì;
  • a maggio si è giocato Il Torneo della Solidarietà, appuntamento calcistico che ha visto in campo ragazzi under 14 dei principali club italiani e stranieri;
  • a dicembre tornerà la Babbo Running, la marcia non competitiva che invaderà le strade di molte città con un gioioso esercito di Babbi Natale. 

0
0
0
s2sdefault