"Brownie con lamponi e gelato alla vaniglia, il mio gesto d'amore per AIL"

Enrico Cerea e la sua brigata
UOVA IN CERCA D'AUTORE

Nel 2017 nasce Uova in cerca d’autore, iniziativa AIL che ogni anno vede la partecipazione di alcuni tra gli chef e pasticcieri più importanti d'Italia che regalano all'Associazione una ricetta preparata con il cioccolato delle Uova di Pasqua AIL.

Quest’anno, a causa dell’emergenza Coronavirus, non siamo scesi in piazza ma molte persone sono riuscite ad ordinare il proprio uovo tramite la sezione AIL più vicina oppure, grazie all’iniziativa Uovo sospeso AIL, lo hanno donato a pazienti e personale sanitario nei reparti di tutta Italia.

Abbiamo deciso quindi di rinnovare, anche se in una veste diversa, il nostro appuntamento con la cucina stellata e di regalare ai nostri sostenitori, grazie alla disponibilità di Enrico Cerea, la ricetta di un Brownie con lamponi e gelato alla vaniglia da tre stelle Michelin.

ENRICO CEREA: "CUCINARE È UN GESTO D'AMORE E IO LO DEDICO AD AIL"

Enrico Cerea, detto Chicco, primogenito di Bruna e Vittorio, è 'caduto' bambino nelle pentole di famiglia. La passione lo ha contagiato a tal punto che ogni momento libero, a cominciare dalle vacanze scolastiche, è diventato un pretesto per seguire, curiosare, studiare i segreti delle cucine di tutto il mondo. Sorretto da un talento mai autocelebrativo, ha acquisito uno stile personalissimo, miscelando le ricette della cucina di Vittorio con la sensibilità e la tecnica appresa negli anni. Non ha mai smesso di imparare.

Anche in questo momento così difficile per la città dove è nato e dove lavora, Bergamo, Chicco non ha voluto dimenticarsi di chi è più fragile in questa emergenza e ha deciso di regalarci una sua video ricetta, un gesto d'amore per AIL e per tutti i sostenitori. Ma non solo. Per continuare a regalare ai suoi concittadini il gusto di una cucina di alto livello, ha avviato un servizio di consegna a domicilio, Vittorio at Home, con la possibilità di scegliere menù diversi menù curati dalristorante.

Cucinare significa prendersi cura degli altri - spiega Chicco- dedicare tempo e attenzione al loro benessere. In AIL abbiamo ritrovato lo stesso impegno verso le persone, la stessa passione nel perseguire un obiettivo importante: garantire ai pazienti e alle loro famiglie le cure e l’assistenza migliori. La nostra ricetta vuole essere un regalo per chi sta lottando un tumore del sangue e per tutte le persone che pur rimanendo a casa, non hanno rinunciato all'uovo AIL. Ecco come cucinare qualcosa di buono con un cioccolato che fa anche del bene".

 

LA VIDEO RICETTA DEL BOWNIE CON LAMPONI E GELATO ALLA VANIGLIA

 

 
CHI È ENRICO CEREA

Nell'olimpo dell'alta cucina dal 2009, quando la prestigiosa guida Michelin gli conferisce, insieme al fratello Bobo, la terza stella come massimo riconoscimento, Enrico Cerea corona oggi una lunga carriera lavorativa che lo ha portato a rappresentare, con il ristorante di famiglia “da Vittorio”, quello che viene definito il modello di ospitalità della ristorazione italiana del futuro.

Primogenito di cinque figli, Chicco – come viene affettuosamente chiamato dai parenti e dagli amici – è cresciuto da mamma Bruna e da papà Vittorio nelle cucine del proprio ristorante “da Vittorio”, ed è sotto la guida esperta del padre che scopre quell'arte gastronomica che incontra misteriosamente le sue più intime inclinazioni. Dopo questo fondamentale apprendistato, seguiranno le importanti esperienze nei più blasonati ristoranti del mondo, con il confronto di grandi chef che gli consentiranno di definire quella personalità unica e fortemente riconoscibile che è oggi l'anima del tristellato “da Vittorio”. In Francia collabora con Jacques Cagna a Parigi e con Roger Vergé sulla Costa Azzurra. A Monaco lavora con il grande Heinz Winkler, mentre in Spagna, a Roses, è nel mitico El Bulli. E ancora a New York è con Jean Gorge Vongerichten e Sirio Maccioni

La brigata di cui è a capo Chicco Cerea è composta da oltre una ventina di cuochi, con i quali esplora le più innovative tecniche di preparazione dei cibi, cimentandosi in ciascuno dei campi dell'alta cucina. I suoi piatti, ormai classici di riferimento per gourmet e appassionati, sono stati immortalati in prestigiose pubblicazioni: il pesce crudo, con il suo sapiente utilizzo di crostacei e molluschi, è il protagonista assoluto del libro “Damare”, del 2008, che raccoglie 40 ricette dell'ingrediente simbolo che ha consacrato “da Vittorio” nel mondo.E accanto al pesce c'è il riso, che nel recente “Riso” (2012) compendia l'arte che i fratelli Cerea, in oltre 120 preparazioni, dedicano da sempre al prezioso cereale che è l'emblema della cucina della pianura padana. Infine il dessert, che se suggella degnamente un pranzo importante, rappresenta per Chicco Cerea anche l'ambito di elezione su cui convergere la sua inesausta ricerca creativa: “Peccati di gola” , con le ricette di 36 dessert, è il libro che condivide i suoi segreti.

Ha avuto l’onore di organizzare eventi per i grandi della terra come ad esempio l’allora presidente Bill ClintonTina Turner, la regina d’Inghilterra e l’ex presidente Barack Obama.

 

 

 

0
0
0
s2sdefault