Con l'uovo sospeso AIL regaliamo un po' di dolcezza ai nostri eroi in corsia

Uovo Sospeso AIL
LA VOSTRA SOLIDARIETÀ ARRIVA NEI REPARTI

AIL ha messo a disposizione di sostenitori ed aziende modalità diverse di supporto per dimostrare la propria vicinanza non solo ai pazienti ma anche ai medici, agli infermieri e al personale sanitario. Una di queste è ordinare un uovo sospeso: con una donazione di 12 euro, la stessa richiesta per un Uovo di Pasqua AIL, si potrà spedire l'uovo di cioccolata in corsia invece di riceverlo a casa. Un gesto solidale che ci permette di regalare dolcezza ai nostri eroi in corsia.

L'iniziativa ha avuto molto successo e ha visto l'adesione di sostenitori e aziende, tra cui Roche Italia e Celgene, che ci hanno permesso di consegnare migliaia di Uova di Pasqua AIL in tanti ospedali italiani, non solo nei reparti di Ematologia, ma anche in quelli di terapia intensiva, impegnati più degli altri nella lotta contro il Coronavirus. Le Uova AIL hanno colorato e continuano a colorare di solidarietà molte strutture sanitarie del Paese grazie al generoso contributo di privati e realtà produttive.

 

 LE UOVA SOSPESE ARRIVANO IN CORSIA

  • equipecovid19
  • forlicesena
  • foto1
  • rimini

 

L'IMPEGNO AIL NON SI FERMA

L'Iniziativa Uovo sospeso AIL non si ferma e prosegue fino a Pasqua per continuare a far arrivare le uova di cioccolato nei reparti. Così come non si ferma l'impegno dell'Associazione a favore dei pazienti più fragili nell'emergenza. Fino ad oggi abbiamo:

  • Potenziato in tutta Italia le cure domiciliari per evitare lo spostamento dei pazienti e familiari verso le strutture ospedaliere, limitando così la loro esposizione al contagio;
  • donato respiratori ad alcuni reparti che ne avevano necessità;
  • garantito supporto ai reparti ematologici;
  • donato dispositivi di protezione personale per pazienti, medici ed infermieri (mascherine,guanti, sovracamici); 
  • potenziato il servizio di linea diretta con gli ematologi, per dar modo ai pazienti di fare domande e risolvere dubbi;
  • potenziato i servizi di consulenza psicologica telefonica per malati e caregiver.

Tante altre attività di supporto e finanziamento continueranno ad essere sostenute da AIL fino a che questa emergenza non sarà risolta per dimostrare ancora una volta che siamo dalla parte dei malati, dei medici e del personale sanitario. 

ORDINA QUI IL TUO UOVO SOSPESO

 

 

Il Presidente di AIL NAZIONALE, Sergio Amadori: «Un gesto importante di solidarietà in un momento così delicato per tutti i pazienti affetti da un tumore del sangue»

0
0
0
s2sdefault