Donazione di sangue ed emocomponenti: ricorda di dare il tuo contributo

I TUMORI DEL SANGUE NON VANNO IN VACANZA 

Le trasusioni di sangue intero ed emocomponenti sono delle terapie slva vita per i piazienti ematologici che lottano per sconfiggere un tumore del sangue. Per questo è impostante dare il proprio contributo soprattutto durante l'estate, quando il numero dei donatori cala sensibilmente ogni anno.

Nel 2020 garantita in Italia l’autosufficienza per il sangue, ma calano i donatori.

 Secondo i dati diffusi dal Centro Nazionale Sangue il sistema trasfusionale italiano ha retto all’epidemia di Covid, anche se continuano i segni di ‘logoramento’ visti negli ultimi anni, con un calo sia dei donatori totali che di quelli nuovi, con l’unico segno ‘più’ per i donatori in aferesi, probabilmente per effetto delle campagne sul plasma iperimmune.I donatori totali nel 2020 sono stati 1.626.506, in calo del 3,4% rispetto al 2019. I nuovi donatori sono stati 355174, in calo del 2,0%. Aumentano i donatori in aferesi, quelli cioè che donano plasma o singoli componenti del sangue, che nel 2020 sono stati 217.638 (+7,5%).


Le donazioni sono state quasi 2,9 milioni, di cui 2,5 milioni di sangue intero e il resto in aferesi. Ogni donatore in media effettua 1,8 donazioni l’anno. Sono in calo i pazienti trasfusi, 638mila contro 603mila, e le trasfusioni totali sono state 2,8 milioni contro 2,9 milioni del 2019. Il sistema ha permesso comunque di garantire oltre 5 trasfusioni al minuto ai pazienti. Continua a salire l’età media dei donatori, con un calo di quelli tra 18 e 25 ani, scesi sotto i 200mila, e di quelli nelle fasce superiori fino a 45 anni, mentre aumentano quelli sopra questa età.

NON DIMENTICATE DI DARE IL VOSTRO CONTRIBUTO, CHI DONA IL SANGUE SALVA UNA VITA.

 

0
0
0
s2sdefault