le sezioni ail

AIL Padova regala un microscopio all'onco-ematologia pediatrica

gennaio 2018

Un programma di citogenetica collegato ad un microscopio, che permette di elaborare diagnosi in poche ore anziché aspettare molti giorni. È la nuova strumentazione che ha donato l'AIL di Padova all'Oncoematologia pediatrica dell'Azienda ospedaliera. Il software-hardware, unito al microscopio, ha un valore di circa 86 mila euro. Il sistema viene utilizzato nel laboratorio di citogenetica, gestito dalla dottoressa Anna Leszl. La donazione è avvenuta nei giorni scorsi in via Giustiniani, alla presenza del direttore generale Luciano Flor e del presidente AIL di Padova, il professor Luigi Zanesco. «Grazie a tutte le persone e le aziende che hanno permesso ad Ail di realizzare questo importante progetto», dichiara il professor Zanesco, fondatore ed ex direttore del centro di Oncoematologia Pediatrica, «La strumentazione serve per stabilire la qualità di alcune cellule staminali o tumorali. Il lavoro eseguito manualmente da due esperti in quattro giorni, viene eseguito dal macchinario in poche ore con estrema precisione». Per aiutare le famiglie a stare vicine ai piccoli pazienti, l'AIL ha acquistato nel corso degli anni tre case di accoglienza vicine all'ospedale, contribuendo alla realizzazione del Day Hospital dell'Oncoematologia pediatrica, del Centro trapianti di midollo e dei laboratori. Ora l'associazione si prefigge l'obiettivo di potenziare il servizio di assistenza domiciliare.