Numero verde AIL: i risultati dell'edizione 2020

Medico risponde al numero verde AIL
UNA LINEA DIRETTA E GRATUITA  CON GLI ESPERTI 

Lo scorso 19 giugno, a ridosso della Giornata Nazionale per la lotta contro le leucemie, i linfomi e il mieloma,  AIL ha attivato per l'intera giornata  il numero verde problemi ematologi 800 22 65 24. Otto importanti ematologi e un pool di specialisti hanno risposto a 364 chiamate di pazienti e familiari per offrire consigli sulla malattia, informazioni sulle diverse terapie e sui Centri Ematologici presenti sul territorio nazionale. Alle nostre linee sono arrivate un totale di 970 chiamate da tutta Italia, la prova di quanto sia importante questo servizio per chilotta contro un tumore del sangue.

IL NUMERO VERDE DIVENTA UN APPUNTAMENTO FISSO

Anche in considerazione del grande successo dell'inziativa, AIL ha deciso di rendere il Numero Verde AIL Problemi Ematologici 800 22 65 24 un appuntamento fisso: fino a dicembre la numerazione gratuita è attiva dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 17 con la possibilità di parlare con ematologi (lunedì, giovedì e venerdì), esperti di diritti socio-assistenziali e lavorativi (martedì e online sulla pagina dello sportello sociale), e psicologi (mercoledì).

AIL, da 50 anni al fianco dei pazienti ematologici e delle loro famiglie, ha deciso di potenziare il numero verde gratuito per tutto l’anno e non solo come da tradizione in occasione della Giornata Nazionale contro leucemie, linfomi e mieloma, - afferma il professor Sergio Amadori, Presidente Nazionale AIL - raccogliendo le preoccupazioni, gli interrogativi, il bisogno di rassicurazioni e di confronto dei pazienti ematologici e dei loro familiari che hanno necessità di ricevere notizie immediate e certe sulla gestione delle patologie, anche a livello psicologico, e di conoscere i loro diritti in ambito lavorativo e socio-assistenziale. Le numerose telefonate giunte al Numero Verde AIL e la decisione di rendere questo servizio disponibile tutto l’anno, testimoniano ancora una volta il nostro impegno e la nostra volontà di non lasciare mai soli i pazienti in un momento della loro vita nel quale le incertezze, le ansie e le paure rischiano di prendere il sopravvento".

 

0
0
0
s2sdefault