Il placebo nella sperimentazione clinica. Il paziente è ben informato?

Un recente articolo pubblicato sul British Medical Journal solleva l’attenzione sul tema delle informazioni fornite al paziente nel momento della sua decisione sull’eventuale partecipazione ad uno studio clinico. L’adesione allo studio si formalizza con la firma su un modulo di consenso informato (vedi scheda) e sebbene le informazioni siano esaustive nella gran parte dei casi, gli autori evidenziano come queste siano spesso insufficienti nel caso si parli di placebo, dando così origine ad un possibile fraintendimento terapeutico.

Leggi tutto
0
0
0
s2sdefault

In Buca contro il Mieloma: il golf per promuovere il benessere e la qualità di vita dei pazienti

Trenta tra persone con mieloma multiplo e loro caregiver a lezione di golf, un’esperienza unica per scoprire come lo sport possa essere un valido aiuto per chi convive con questa patologia. A sostenerlo uno studio pubblicato sul British Medical Journal che mostra un’associazione significativa tra attività fisica e migliore qualità di vita nei pazienti affetti da MM.
 
Leggi tutto
0
0
0
s2sdefault

La ricerca è il futuro e non deve fermarsi

Siamo ancora lontani dagli standard degli altri Paesi per quanto riguarda i finanziamenti pubblici per la ricerca, nonostante la produzione scientifica italiana sia abbondante e di grande valore. Negli anni sta aumentato l’interesse da parte dei privati e delle associazioni no profit, come AIL, e questo vuol dire che sta crescendo sempre di più la consapevolezza che ricerca scientifica è il motore fondante per i progressi in campo medico.
Leggi tutto
0
0
0
s2sdefault

Assegnati due premi per giovani ricercatori sostenuti grazie ad AIL

In occasione del Congresso congiunto della Società Italiana di Ematologia e della Società Italiana di Ematologia sperimentale sono state assegnate due Borse di studio finanziate da AIL per un valore totale di 60 mila euro. I premi sono dedicati alla memoria del prof. Franco Mandelli e del prof. Francesco Lo Coco e destinate a giovani ricercatori.

Leggi tutto
0
0
0
s2sdefault

Addio Prof. Tura, scompare uno dei padri dell'ematologia italiana

Se ne va a 92 anni uno dei padri dell'Ematologia Italiana, un luminare nel campo dei tumori del sangue, uno scienziato che si è sempre impegnato nell'applicazione delle terapie più all'avanguardia. Il ricordo del Prof. Amadori: "Grazie al suo contributo umano e scientifico AIL è riuscita ad essere centrale in tutto il Paese nel supporto ai pazienti e nello sviluppo della Ricerca scientifica in ambito ematologico"
Leggi tutto
0
0
0
s2sdefault