Stelle di Natale 2019

6 · 7 · 8 DICEMBRE TORNANO LE STELLE DI NATALE IN 4800 PIAZZE ITALIANE

Dal 1989 ad oggi AIL ha distribuito oltre 14 milioni e mezzo di piante e raccolto 163 milioni di euro da destinare alla ricerca e all’assistenza. Grazie ai nostri sostenitori e ai nostri volontari.

Le Stelle di Natale AIL ogni anno colorano di rosso le piazze italiane donando la speranza ai pazienti e alle loro famiglie. L’idea di raccogliere fondi offendo una piantina nasce dalla Sezione di Reggio Calabria nel 1989, quando le sedi AIL erano solo 8 in tutta Italia.

La prima ‘buona stella’ dell’AIL è fiorita in una domenica di dicembre a Reggio Calabria – racconta la presidente della Sezione, Rosalba di Filippo Scali - nella centralissima Piazza Camagna. A ripararla dalla pioggia c’era solo un grande ombrellone chiesto in prestito ad un commerciante della città. Era necessaria molta tenacia per sostenere la nostra idea ma l’entusiasmo dei fondatori, dei volontari e dei sostenitori è stato incredibilmente coinvolgente e oggi le stelle sono diventate un simbolo di speranza per tutti i pazienti”.

I NUMERI DELLE STELLE

I numeri delle Stelle di Natale ci raccontano di un sostengo continuo e di una grande fiducia da parte delle persone, che ci hanno portato a distribuire dal 1989 ad oggi oltre 14 milioni e mezzo di piantine e raccogliere 163 milioni di euro.

Anno dopo anno AIL è cresciuta grazie al generoso contributo di tanti sostenitori, arrivando a costruire una rete di solidarietà costituita da 81 sezioni su tutto il territorio nazionale e ad essere presente in 4800 piazze italiane con oltre 20 mila volontari.

COME IMPIEGHIAMO I FONDI

È importante però continuare a sostenere l’Associazione perché i fondi raccolti con le Stelle di Natale sono utilizzati per:

  • sostenere la Ricerca Scientifica, anche attraverso l’erogazione di borde di studio;
  • finanziare il servizio di Assistenza Domiciliare per adulti e bambini che consente ai pazienti di essere seguiti a domicilio, riducendo i tempi di ospedalizzazione;
  • sostenere le Case alloggio AIL, strutture che accolgono gratuitamente i malati e i loro familiari quando sono costretti a spostarsi dal luogo di residenza per le cure;
  • supportare il funzionamento dei Centri di Ematologia e di Trapianto di Cellule staminali e sostenere i laboratori per la diagnosi e la ricerca;
  • finanziare servizi Socio-Assistenziali le famiglie in difficoltà;
  • promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.

È NECESSARIO PERÒ CONTINUARE SU QUESTA STRADA PER RAGGIUNGERE NUOVI OBIETTIVI E RENDERE LEUCEMIE, LINFOMI E MIELOMI SEMPRE PIÙ GUARIBILI.

0
0
0
s2sdefault