banner video

Per quali pazienti sono indicate

Le terapie CAR-T sono indicate per quei pazienti che non hanno mai risposto alla chemioterapia o che sono in recidiva dopo il trapianto o dopo almeno due linee di chemioterapia.

L’iter terapeutico deve essere noto e ben valutato dall’ematologo per capire quali pazienti possono essere realmente indicati a ricevere queste cure.

La selezione e il monitoraggio dei pazienti

Ogni paziente deve essere attentamente esaminato e valutato da ematologi esperti qualora dovessero verificarsi reazioni avverse a seguito dell’infusione delle CAR-T.

È importante procedere alla valutazione del quadro clinico complessivo del paziente e di eventuali patologie associate, nonché assicurarsi che le condizioni del paziente siano stabili fino al momento dell’infusione delle cellule CAR-T. Inoltre, vanno rispettate le tempistiche e le modalità dell’iter necessario a mettere in atto la procedura terapeutica.

Reclutamento dei pazienti

I pazienti candidati a ricevere il trattamento con le terapie CAR-T possono essere individuati e reclutati ovunque nel Paese, anche in ospedali periferici.

Per tale motivo è fondamentale l’esistenza di una rete per l’adeguata formazione degli ematologi del territorio su questa nuova opzione terapeutica al fine di individuare i pazienti eleggibili alle CAR-T e inviarli al Centro autorizzato alla loro somministrazione.

Il Centro Spoke (periferico) individua i pazienti e li segnala al Centro Hub (centrale) che li prende in carico, e avvia il percorso di cura: raccolta cellule, spedizione all’officina di produzione, somministrazione del prodotto medicinale pronto per essere infuso, follow-up e gestione delle eventuali complicanze.

Attivazione del Centro Hub

Dopo che la Regione ha individuato i Centri Hub di somministrazione e li autorizza con apposita delibera, le aziende produttrici mettono in atto un percorso di ispezione per verificare che il Centro rispetti tutti i requisiti richiesti. Solo al termine di questo iter e solo quando la documentazione inviata dal Centro venga ritenuta soddisfacente, l’azienda rilascia un attestato di qualifica. Attualmente, in Italia sono stati individuati circa (12-15) Centri di eccellenza autorizzati a somministrare le terapie a base di cellule CAR-T.

CONSULTA LA LISTA DEI CENTRI AUTORIZZATI

0
0
0
s2sdefault
logo AIL
con il supporto non condizionante dilogo celgenelogo gileadlogo janssenlogo novartis